DIONIGI Davide

|
Data di nascita: 
10/01/1974
Comune di nascita: 
Reggio Emilia (RE)
Presenze: 
1
Reti: 
0
Stagioni: 
1993-94
Note biografiche: 

Davide Dionigi, attaccante di 18o cm. per 73 kg. di peso, gioca a calcio sin da bambino e all'età di 16 anni viene ingaggiato dal Modena. Trascorre la sua adolescenza tra Modena e Reggio Emilia, dividendosi tra studio e calcio. A 17 anni venne aggregato alla squadra primavera del Modena e nella stessa stagione debutta in serie B realizzando anche una rete. Nonostante ciò a Modena non viene mai preso in considerazione e relegato in panchina nonostante le sue brillanti prestazioni.

Nel 1993, all'età di 19 anni, arriva a Vicenza dove resterà il tempo di disputare uno spezzone della partita Vicenza-Monza (1-0) del 26 settembre 1993 che rimarrà l'unica sua gara in biancorosso dopodichè, a novembre sempre del 1993 decide di accettare un'offerta dal Como in serie C1, rinunciando sia alla serie B sia alla vicinanza da casa. A Como riesce a trovare la sua dimensione, infatti diventa protagonista di un campionato straordinario ed entusiasmante in cui va in rete ben 14 volte in 28 presenze in serie C1.

Si interessa a lui la Reggiana, che lo ingaggia nell'estate del 1994. Per lui poi solo 7 presenze in serie A e nessuna rete con la maglia della Reggiana, che durante il mercato di gennaio lo cede in prestito di nuovo al Como, società in cui Dionigi si era espresso ad alti livelli.

Il Como, promosso in serie B anche grazie all'apporto di Dionigi, si trova in crisi di risultati tali da rischiare la retrocessione in serie C1 ed il ritorno dell'attaccante reggiano viene accolto con entusiasmo da parte dei tifosi comaschi. Nei 5 mesi restanti alla fine del campionato aiuta la squadra a conquistare una salvezza difficile ed insperata, ma l'impresa non riesce, e nelle 23 presenze con la maglia del Como Dionigi realizza solo 3 reti e la squadra retrocede in serie C1.

Torna a Reggio Emilia, ma rimane lì per pochi giorni, venendo acquistato dal Torino, che stava costruendo una squadra con molti giovani talenti italiani, tra i quali Gianluigi Lentini.

A Torino la stagione per Dionigi è molto opaca, con all'attivo una sola rete in 22 presenze. Quando sembrava esser condannato all'etichetta di promessa non mantenuta, lo acquistò la Reggina. A Reggio Calabria diventa ben presto il capocannoniere della serie B realizzando ben 24 reti in 37 presenze. Lo acquista quindi la Fiorentina ma dopo 2 presenze non trova più spazio nella formazione titolare viola, formata da elementi come Batistuta e Rui Costa. Si trasferisce quindi a Piacenza iniziando finalmente un periodo di stabilità, 3 stagioni di serie A. Da lì poi una breve parantesi alla Sampdoria, prima di approdare nuovamente alla Reggina.

Sotto lo stupore di tutti, decise comunque di restare a Reggio Calabria in B, promettedo ai tifosi una pronta risalita in serie A della Reggina, promessa che viene mantenuta in pieno, infatti, anche grazie ai suoi gol (11 reti in 30 partite), la Reggina riconquista la serie A. In molti lo aspettavano con la maglia della Reggina in serie A a tentare un'altra difficile salvezza, ma come sempre l'attaccante reggiano sorprende tutti accettando un'offerta del Napoli in serie B dove gioca 2 stagioni tra alti e bassi realizzando 27 reti in 63 presenze. Nell'estate 2004 il Napoli fallisce e Dionigi si ritrova svincolato. Torna alla Reggina, ma in una squadra ormai ben consolidata, per lui non c'è più spazio, infatti colleziona solo 10 presenze senza nessuna rete.

Decide quindi di ritornare in serie B accettando le offerte del Bari. Nella stagione 2005-06 viene ingaggiato dalla Ternana. Nel giugno 2006 accetta un contratto del neopromosso Spezia segnando all'esordio con la propria formazione. Nel mese di gennaio 2007 si trasferisce al Crotone.

Nell'estate 2007 passa al Taranto in C1, firmando un contratto biennale.

Ordine alfabetico: 
D