MASCHERONI Giuseppe

| |
Data di nascita: 
06/06/1954
Comune di nascita: 
Villanterio (PV)
Presenze: 
168
Reti: 
1
Stagioni: 
1984-89
Note biografiche: 

Giuseppe Mascheroni, libero di 175 cm. per 74 kg. di peso, arriva al Vicenza insieme a Pasciullo nella stagione 1984-85 dalla Triestina e in quel campionato gioca ben 33 partite segnando un memorabile gol nello spareggio vittorioso, ma purtroppo inutile ai fini promozione, di Firenze contro il Piacenza (3-1). Dopo cinque stagioni da titolare viene messo fuori rosa assieme a Montani e Mattiazzo dall'allenatore Rota. Smise di giocare nell'89' anche perchè c'era un tendine che lo faceva impazzire.

da "Il Giornale di Vicenza" del 2 novembre 2004

Giuseppe Mascheroni era piccolo e grasso, l'antitesi del gioco del calcio, insomma. Solo grazie al buon cuore del fratello, già in forza al Sant'Angelo Lodigiano, ha avuto una chance di prendere confidenza col pallone. Mascheroni fa tutta la trafila: dagli allievi agli juniores, per arrivare alla prima squadra. Il libero di Landriano si impegna e in tre anni, il Sant'Angelo approda in Serie C. A dare fiducia a Mascheroni, all'inizio, era stato Kaffenig, che rimane il primo maestro di questo giocatore piccolino ma volenteroso e prezioso nell'equilibrio tattico della difesa.  Che sia prezioso lo pensano anche i dirigenti della Triestina, nobile decaduta in Serie C, che in una partita contro il Sant'Angelo si accorgono che esiste un certo Mascheroni e decidono di acquistarlo. Alla Triestina i primi due anni, con Tagliavini in panchina, l'obbiettivo promozione viene fallito di un soffio. In conpenso, arriva al quinto anno, con Buffoni in panchina e con De Falco al centro dell'attacco. Per Mascheroni, alla soglia dei trent'anni, è il trionfo. Disputa un ottimo campionato in Serie B e per ricompensa, si ritrova di nuovo in Serie C1, stavolta con la maglia del Vicenza. Sulla carta è un passo indietro, ma gli obbiettivi del Vicenza di Salvi, Maraschin e Giorgi sono chiari: promozione subito senza indugi. Il campionato 84-85 comincia male ma poi migliora, fino ad arrivare allo spareggio per la promozione in B contro il Piacenza, vinto 3-1 ai tempi supplementari con un gol dello stesso Mascheroni. L'anno dopo arriverebbe addirittura la Serie A, se la società non venisse condannata per illecito.

Si ricorda Mascheroni anche per il coro dei tifosi :"Mascheroni... Masche.... Masche.... Mascheroni" immancabile come le sue scivolate che tagliavano il campo.

 

Ordine alfabetico: 
M