RAVENNA-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2018-04-22
Partita: 
RAVENNA-VICENZA
Risultato: 
2-0
Reti: 
67' Magrini (R), 86' Venturini (R)
Stadio: 
Bruno Benelli di Ravenna
Formazione locale: 

RAVENNA (3-5-2) Venturi; Venturini, Lelj, Capitanio; Magrini, Selleri (64′ Marzeglia), Palermo, Papa, Ballardini Amedeo (71′ Ronchi); De Sena (64′ Piccoli), Broso (80′ Costantini)

A disposizione: Gallinetta, Rossi, Ieradi, Elia Ballardini, Maleh, Sabba, Maistrello. Allenatore: Mauro ANTONIOLI


Formazione ospite: 

VICENZA (3-5-2) Valentini, Malomo, Milesi, Crescenzi, De Giorgio, Alimi (73′ Salifu), Romizi, Giorno (68′ Comi), Giraudo (73′ Jakimovski),  Giacomelli, Ferrari

A disposizione: Fortunato, Segantini, Salifu, Ferchichi, Bangu, Giusti, Lucca. Allenatore: Franco LERDA

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

3′ brutto retropassaggio di Malomo per Valentini che controlla male la sfera e per poco non ne approfitta Broso che arriva sulla palla e calcia da posizione molto defilata sull’esterno della rete

14′ lungo lancio in area di Selleri su cui arriva Broso che colpisce di testa anticipando Milesi ma spendendo qualche metro alto sopra la traversa. In questo primo tempo il Vicenza in completa divisa bianca attacca sotto la curva occupata dai tifosi di casa 

17′ stavolta è il Ravenna a sbagliare il retropassaggio su Venturi con Ferrari che si inserisce anticipando il portiere e provando la conclusione che anche in questo caso, come per il Ravenna a inizio partita, finisce sull’esterno della rete 

23′ passaggio in orizzontale verso Selleri che dal limite dell’area prova il sinistro a giro senza però sorprendere Valentini che blocca a terra

26′ su palla strappata da Palermo a De Giorgio, prova il tiro cross dalla lunghissima distanza Ballardini , la pallla esce di parecchi metri alla sinistra di Valentini 

33′ break dei biancorossi che guadagnano palla con De Giorgio poco oltre la metà campo, rapida verticalizzazione per Ferrari che da a Giorno che entra in area e prova una conclusione da posizione invitante ma che però non trova lo specchio della porta 

37′ ancora Giorno che si produce in una accelerazione conclusa con un sinistro centrale bloccato da Ventur

38′ su azione d’angolo Broso colpisce di testa spedendo alto sopra la porta di Valentini

45′ Si chiude senza altre emozioni il primo tempo di Ravenna – Vicenza. Partita che non ha fatto vedere grandi cose con i padroni di casa a fare la partita senza troppo premere sull’acceleratore e i biancorossi a difendersi, cercando di ripartire senza in effetti dare l’impressione di avere grande gamba né molte idee per poter fare male ai giallorossi.

SECONDO TEMPO

52′ incredibile gol fallito da Alimi che viene messo davanti alla porta da Giacomelli ma davanti a Venturi sparacchia con tutta la porta a disposizione, sparacchia alto 

67' GOL DEL RAVENNA: azione sulla sinistra dell'area di rigore di Marzeglia che mette un cross basso che attraversa tutta l'area fino ad arrivare dal lato opposto dove arriva Magrini a calciare incrociando a fil di palo

72′ punizione dal limite di Giacomelli, Venturi si rifugia in angolo 

76′ ottimo pallone di Giacomelli in area dove Comi prova il piatto destro di prima intenzione la palla esce di un palmo lontano dal palo di sinistra di Venturi

86' GOL DEL RAVENNA: chiude il match Venturini che riceve palla da fallo laterale e si infila tra due biancorossi al vertice dell'area di rigore e poi fa partire un destro a giro che termina all'incrocio dei pali

90′+4′ il Ravenna ribadisce il due a zero dell’andata e chiude la porta alle speranze di salvezza diretta del Vicenza che dunque pare mestamente avviato verso i playout. Una clamorosa occasione sciupata da Alimi ad inizio ripresa aveva fatto ben sperare ma poi ancora una volta i biancorossi si sono arresi ad un avversario che non ha dimostrato chissà quale cifra di gioco ma semplicemente ne aveva di più sia dal punto di vista fisico che mentale. Il raddoppio è arrivato di conseguenza, dopo comunque un’altra occasione buttata alle ortiche da Comi per arrivare almeno al pari.  


Pagelle della partita "RAVENNA-VICENZA"

Valentini 5: dopo l’ottima prestazione fornita con il Pordenone torna a mostrare incertezze che denotano scarsa tranquillità. Sul primo gol del Ravenna non è esente da colpe; riesce a solo a toccare il pallone che si infila toccando il palo. Malomo 5: meno efficace del solito. Evidenzia parecchie incertezze e una preoccupante impressione di rassegnazione. Milesi 5: del trio difensivo è quello che fa meno peggio. Resta comunque lontano dalle prestazioni di inizio stagione. Crescenzi 5: soffre gli avanti del Ravenna anche se la compagine romagnola crea pochi pericoli dalle parti di Valentini. De Giorgio 5: gioca in un ruolo che non è il suo e si vede. Lui si adegua agli ordini del tecnico ma a Ravenna è come non fosse sceso in campo. Alimi 4.5: l’errore con cui si divora un gol che avrebbe potuto cambiare la partita è grave. Salifu 5: entra e mostra notevoli impacci. Si fa notare solo per un tiro dai trenta metri alto di poco. Romizi 5: tocca molti meno palloni del solito, ne recupera pochi e non entra mai nel vivo del gioco. Una prestazione da dimenticare. Giorno 4.5: non trova mai la posizione e quando gli capitano un paio di palloni interessanti li spreca malamente. Comi 5.5: entra a frittata fatta e i palloni che gli arrivano sono pochi e sporchi. Ha una buona occasione su assit di Giacomelli ma la calcia a lato. Giraudo 5: corre senza costrutto sulla fascia mancina, anche lui conferma la fase di involuzione negativa che attanaglia la squadra. Jakimovski 4.5: alzi la mano chi si ricorda qualcosa di buono messo in campo dall’esterno macedone. Giacomelli 5.5: l’unico a creare pericoli dalle parti del portiere avversario anche se meno vivace delle ultime prestazioni. E questo è un altro elemento preoccupante che lascia poco spazio alla speranza. Ferrari 5: cerca di essere il punto di riferimento davanti ma gli avversari lo controllano, anche se le colpe non sono tutte sue, senza problemi

All. Franco LERDA 4: Ii suo score parla di tre punti in cinque partite giocate contro avversari di media-bassa classifica. A Ravenna schiera una squadra senza grinta, senza gioco e, quel che è peggio, piatta e rassegnata. De Giorgio quinto di destra è l’anticalcio e l’averlo lasciato in quel ruolo per tutta la partita senza provare a cambiare modulo ed interpreti è grave. Gli è stata consegnata una squadra con due punti di vantaggio sulla zona play out, e l’ha portata all’ultimo posto in classifica. Nel dopo gara con i tifosi (quelli che hanno messo soldi di tasca propria per pagare anche il suo stipendio) che si confrontano con i giocatori, lui sta in pullman senza degnarsi di spiegare all’esasperata tifoseria biancorossa cosa stia succedendo.


Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta. Assistenti: Patric Lenarduzzi di Merano, Vitantonio Lillo di Brindisi.

Ammoniti: Palermo (Ravenna); Giorno (Vicenza). 

Spettatori: 1.546 per un incasso di 10.051 euro.

Angoli: 2 - 4, Recuperi: 0' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: bianca. Maglia portiere: verde.

Giornata soleggiata, temperatura ad inizio gara di circa 24 gradi, terreno in buone condizioni.

Torneo: 
Serie C