VICENZA-FERMANA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2018-04-04
Partita: 
VICENZA-FERMANA
Risultato: 
1-1
Reti: 
12' Cognini (F), 43' Giacomelli (V)
Stadio: 
Romeo Menti di Vicenza
Formazione locale: 

VICENZA (3-5-2) Valentini A., Malomo, Milesi, Crescenzi; Bianchi (82′ Ferrari), Giorno, Romizi (63′ Tassi), De Giorgio, Giraudo (56′ Jakimkvski); Comi, Giacomelli (83′ Alimi)

A disposizione: Fortunato, Magri, Salifu Am., Ferchichi, Bangu, Giusti, Lucca. Allenatore: Franco LERDA


Formazione ospite: 

FERMANA (3-4-1-2) Valentini M., Ferrante, Gennari, Saporetti; Clemente, Urbinati, Grieco (89′ Favo), Petrucci (56′ Maurizi); Da Silva; Cognini (89′ Cremona), Lupoli (56′ Sansovini)

A disposizione: Shiba, Mane, Camilloni, Capece, Ciarmela, Doninelli, Equizi, Salifu Al. Allenatore: Flavio DESTRO

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

2′ cross di Giacomelli, il colpo di testa di Comi è di poco impreciso

12' GOL DELLA FERMANA: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, la difesa biancorossa non riesce a liberare e nell’area piccola e l’attaccante Cognini appoggia in rete

20′ cross dalla sinistra di De Giorgio, palla direttamente al portiere

22′ angolo di De Giorgio, Milesi prova a sorprendere la retroguardia della Fermana ma non inquadra la porta

25′ da calcio d’angolo Urbinati salta in libertà ma il colpo di testa termina fuori

37′ primo vero guizzo della partita sui piedi di Giacomelli che sgancia un sinistro potente dal limite, conclusione deviata in angolo con l’aiuto sulla traversa 

38′ conclusione di Grieco dalla distanza, respinge Valentini 

43' GOL DEL VICENZA: azione nata dalla percussione di Giorno che viene letta bene dalla difesa della Fermana, Urbinati si rifugia dal portiere che però ha qualche indecisione, Giacomelli ci crede, si avventa sul pallone e trafigge Valentini

SECONDO TEMPO

55′ conclusione dalla distanza di Romizi, palla debole e centrale

69' Comi spizza di testa da calcio d’angolo,  la palla rimane nell’area piccola. Batti e ribatti che termina con la presa di Valentini 

87′ punizione dalla trequarti di Jakimovski, conclusione debole  


Pagelle della partita "VICENZA-FERMANA"

Valentini 5,5: sull’azione del gol della Fermana non sembra esente da colpe, preferendo non muoversi dalla linea di porta, quando forse un’uscita alta sul corner avrebbe risolto i problemi. Malomo 5: nel pastrocchio difensivo sulla rete marchigiana è quello che ci mette lo zampino decisivo, rinviando corto sui piedi di Cognini che non perdona. Milesi 5: avrebbe evidentemente bisogno di rimettersi in sesto perché così male, anche in fase di palleggio, non si è mai visto. Cambi per farlo rifiatare però non ce ne sono. Crescenzi 5: come contro il Santarcangelo, il Vicenza traballa sul fianco sinistro. Difficile capire se sia in un momento negativo o se non gradisca il tipo di disposizione tattica difensiva. Bianchi 6: non si risparmia e sembra tra quelli maggiormente in condizione, esce nei minuti finali, anche se con il Vicenza in dieci, poteva essere utile nelle ripartenze. Ferrari s.v.: pochi spiccioli in campo, dove guadagna una interessante punizione ma poco altro può. La squalifica di Comi gli apre le porte per almeno un paio di gare da titolare. Giorno 5: scelte non sempre felici nelle giocate ne denotano la condizione approssimativa. L’emblema è il pericoloso contropiede da cui poi – fortunatamente – nasce il gol del Vicenza, in cui palla al piede, non sapendo che pesci pigliare, tenta l’azione personale andando a schiantarsi contro la difesa gialloblù. Romizi 5,5: rientro in sordina per l’ex del Bari che non trova mai uno spunto interessante. Esce per un colpo al torace appena dopo l’ora di gioco. Tassi 5,5: sostituisce Romizi nella zona di gioco e purtroppo anche nel rendimento. De Giorgio 5,5: ogni tanto, quando parte palla al piede, dà l’impressione che in questa categoria, se volesse, potrebbe vincere le partite da solo. Purtroppo al momento è solo un impressione, perché a queste accelerazioni seguono pause improduttive. Giraudo 5,5: qualche buon rientro  in fase di copertura ma anche molti errori al cross. Jakimkvski 5,5: nella stessa fascia di Giraudo, non fa molto meglio del compagno, anzi. Comi 4,5: Il fallo da espulsione non è chiaro, ma che fosse nervoso si era già visto qualche minuto prima quando il direttore di gara lo aveva ammonito. Farsi cogliere in quel modo pochi minuti dopo è da sprovveduti. Rischia uno stop anche di un paio di giornate e non è una buona notizia per il Vicenza. Giacomelli 6,5: è in un buon momento di forma, evidenziato, oltre che dal gol ritrovato, anche da altre buone giocate. Purtroppo il tutto non coincide con altrettanta buona forma del resto della squadra. Si arrende ai crampi nel finaleAlimi s.v.: entra a guardia del risultato.

All. Franco LERDA 5: per ora la scossa che dovrebbe dare il cambio tecnico non si è vista. Il cambio di modulo non sembra garantire maggiore copertura in difesa né si crea molto di più in avanti. In aggiunta spesso la squadra sembra molto lunga e a corto di idee, affidandosi più alle giocate dei singoli che ad un vero e proprio canovaccio di gioco. Per carità le colpe di questa situazione non sono certo solo sue,ma qualcosa in più, da una squadra che non è certo da ultimo posto, sarebbe lecito aspettarsi. 


Arbitro: Riccardo Annaloro di Collegno. Assistenti: Francesco Perrelli di Isernia, Riccardo Vitali di Brescia.

Ammoniti: Giacomelli, Giorno, Comi (Vicenza); Urbinati, Grieco, Saporetti (Fermana)

Espulso: al 77' Comi (Vicenza) per condotta violenta

Spettatori: dichiarati 7.154 totali per un incasso di 31.986 euro (6.731 abbonati per un rateo di 29.620 euro, 423 paganti per una quota di 2.366 euro)

Angoli: 7 - 4, Recuperi: 2' p.t., 6' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa. Maglia portiere: nera.

Serata piovosa, temperatura ad inizio gara di circa 12 gradi, terreno in discrete condizioni.

Torneo: 
Serie C