RENATE-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2018-03-25
Partita: 
RENATE-VICENZA
Risultato: 
2-0
Reti: 
7' Gomez (R), 77' Mattioli (R)
Stadio: 
Città di Meda di Meda (MB)
Formazione locale: 

RENATE (4-3-3) Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Malgrati, Vannucci; Mattioli (82′ Fietta), Pavan, Palma (82′ Teso); Finocchio (56′ Simonetti); Gomez, Lunetta (72′ De Luca)

A disposizione: Cincilla, Piscopo, Ungaro, Ferri, De Micheli. Allenatore: Roberto CEVOLI


Formazione ospite: 

VICENZA (4-3-1-2) Valentini; Malomo, Crescenzi (67′ Giusti), Milesi, Giraudo; Jakimovski (45′ Comi), Tassi, Alimi; De Giorgio (80′ Giorno); Giacomelli, Ferrari (80' Lucca)

A disposizione: Fortunato, Costa, Bianchi, Magri, Ferchichi, Bangu, Romizi. Allenatore: Nicola ZANINI

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

5′  Il Vicenza in fase offensiva è attualmente disposto con un 4-2-3-1 con Tassi e Alimi dietro la linea composta da De Giorgio, Giacomelli, Jakimovski e Ferrari punta centrale. Nel frattempo solo schermaglie in campo senza emozioni dalle parti dei portieri

7' GOL DEL RENATE: neanche a dirlo dal nulla viene fuori la rete dei padroni di casa con il cross di Palma finalizzato in rete dal gran colpo di testa di Gomez

9′ reazione dei biancorossi con un piattone di Ferrari su cross di Giraudo, risponde Di Gregorio, poi sulla palla vagante De Giorgio svirgola la conclusione da posizione interessante

10′ rapido contropiede di Lunetta che si beve Crescenzi e poi mette indietro per Palma che da fuori area spara alto sopra la traversa

13′ bel pallone in profondità di De Giorgio per Ferrari che appena dietro l’area, viene anticipato di un soffio da De Gregorio in uscita

15′ sul primo angolo biancorosso c’è il colpo di testa di Crescenzi che manda sopra la traversa, ma l’occasione era buona

23’ conclusione di Palma da venti metri, il destro centrale è controllato da Valentini

25′ si gira De Giorgio vicino all’out di sinistra e poi poco fuori dall’area, prova un mancino che termina lontanissimo dalla porta del Renate 

29′ sventagliata di Palma verso Finocchio, sbaglia la diagonale il Vicenza lasciando libero l’esterno del Renate che per fortuna quando rimette palla in area biancorossa non trova nessun compagno pronto a rimorchio, altrimenti sarebbero stati dolori per il Vicenza 

33′ dalla distanza Mattioli batte a rete ma Valentini blocca

34′ ottimo lavoro di Ferrari che si libera del marcatore e offre uno splendido pallone filtrante a Giacomelli che parte in sospetta posizione di fuorigioco ma non riesce lo stesso ad anticipare l’uscita di Di Gregorio 

Si conclude senza recupero un primo tempo che il Vicenza chiude in svantaggio dopo aver subito il gol alla prima vera occasione del Renate e senza però riuscire a costruire qualcosa di veramente pericoloso dalle parti di De Gregorio.

SECONDO TEMPO

57′ è proprio il neo entrato Simonetti che rischa di raddoppiare subito con un colpo di testa su cross dalla sinistra che sorprende la difesa del Vicenza. La palla esce sull’esterno della rete

65′ sponda di Gomez indietro per Lunetta che tira quasi un rigore in corsa, risponde stavolta alla grande Valentini stendendosi alla sua sinistra e mandando in corner

77' GOL DEL RENATE: a difesa completamente sguarnita su cross dalla sinistra, Mattioli arriva a rimorchio e batte imparabilmente Valentini con un piatto preciso

78' ottimo intervento di De Gregorio che risponde al tentativo di Alimi su azione d’angolo 

90′+4′ fischio finale di Andreini che decreta la terza sconfitta consecutiva degli uomini di Zanini. Vittoria facile per il Renate che in vantaggio dopo neanche dieci minuti non ha avuto grossi problemi  a gestire la gara, arrivando al raddoppio nella ripresa in cui il Vicenza non è riuscito a creare praticamente nulla per arrivare al pari. Visi tirati tra i tifosi nel finale di gara, tifosi che hanno cercato il confronto con la squadra che si è avvicinata sotto la curva occupata dai supporters ma poi solo il vice Sterchele si è fermato a parlare.  


Pagelle della partita "RENATE-VICENZA"

Valentini 5,5: nettamente sorpreso da Gomez sul non irresistibile colpo di testa del vantaggio del Renate. Risponde bene a Lunetta nel secondo tempo, ma la parata serve a poco perché a breve arriva il raddoppio di Mattioli. Malomo 5: giornata grigia per l’ex del Venezia che patisce in fase difensiva e sbaglia numerosi appoggi in maniera inconsueta in quella di costruzione. Crescenzi 5: la difesa balla che è un piacere e quando Lunetta lo punta sono dolori.  Cerca fortuna in attacco ma anche li ne trova poca: il suo colpo di testa su azione d’angolo nel primo tempo finisce alto. Corresponsabile in buona compagnia sul raddoppio dei neroblu. Giusti 5: Il suo ingresso in campo coincide con un Vicenza schierato con un 3-4-1-2, da cui non scaturisce nulla di memorabile, anzi. Milesi 5: in ritardo la chiusura su Gomez su cui la marcatura è sempre approssimativa, giornata negativa come quella di tutto il reparto arretrato. Giraudo 4,5: il Vicenza dalla sua parte traballa e rischia tantissimo: chiusure spesso ritardate e in affanno sia su Finocchio che su Simonetti. Sul raddoppio del Renate prova a chiudere su De Luca, dopo aver sbagliato il fuorigioco, ma è in ritardo e in più lascia a Mattioli lo spazio per colpire. Jakimovski 6: fino a quando resta in campo, prima di abbandonare per il noto problema al piede, riesce ad imbastire qualcosa sulla sinistra, anche se dalle sue incursioni il Vicenza non riesce a tirare fuori niente di pericoloso. Peccato. Comi 4,5: un tempo in campo dove purtroppo si vede solo per un colpo di testa nel finale a partita praticamente già chiusa. Tassi 4,5: chiamato a sostituire Romizi, bloccatosi nel riscaldamento, risulta spesso poco coinvolto e fuori dal gioco. Per la verità non è nemmeno molto aiutato dal troppo spazio che c’è tra centrocampo e attacco del Vicenza. Alimi 5,5: un po’ meglio del compagno di reparto, ma anche lui finisce per smarrirsi con il passare dei minuti. Finisce in cronaca per un cartellino giallo che testimonia che almeno lui un po’ di cattiveria agonistica ce la mette. De Giorgio 5: la prestazione a San Benedetto aveva fatto ben sperare, invece torna in un anonimato deleterio per la squadra che ha bisogno assolutamente dei suoi spunti. Giorno s.v.: quindici minuti in campo, non certo positivi, ma troppo pochi per darne un giudizio. Giacomelli 5: a dire che non è il Giacomelli da cui ci si aspetta la differenza in questa categoria si finirebbe solo per ripetersi. Poi, vabbé, la posizione in campo, specie nel primo tempo non lo aiuta, ma questa non può essere la sola giustificazione dell’ennesima prestazione incolore. Ferrari 6: si smazza ed è l’unico del pacchetto offensivo che produce qualcosa di interessante, purtroppo non è assistito dal resto della brigata. Lucca s.v.: altri spiccioli in campo per il “Berretti” che stavolta praticamente non tocca palla.

 

All. Nicola ZANINI 5: terza sconfitta consecutiva ma è il come arriva che non è una buona notizia. Dopo qualche segnale di ripresa a San Benedetto, stavolta la squadra va sotto subito e poi quel poco che crea non arriva certo al termine di un tema tattico convincente. La squadra è in un chiaro momento di sfiducia ma alla vigilia di due partite decisive con Santarcangelo e Fermana bisogna assolutamente trovare il modo di reagire in modo positivo perché di treni poi non ne passeranno più.


Arbitro: Davide Andreini di Forlì. Assistenti: Ruben Liberato Angotti di Bologna, Davide Baldelli di Reggio Emilia.

Ammoniti: Gomez (Renate); Alimi, Giacomelli (Vicenza). 

Spettatori: 700 circa (in netta maggioranza vicentini), incasso di 4.500 euro.

Angoli: 3 - 3, Recuperi: 0' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa. Maglia portiere: rossa.

Giornata soleggiata, temperatura ad inizio gara di circa 13 gradi, terreno in cattive condizioni.

Torneo: 
Serie C