TERAMO-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2018-01-20
Partita: 
TERAMO-VICENZA
Risultato: 
1-2
Reti: 
49' Bacio Terracino (T), 73' De Giorgio (V) su rigore, 85' Giacomelli (V)
Stadio: 
Gaetano Bonolis di Teramo
Formazione locale: 

TERAMO (3-5-2) Lewandowski, Altobelli (87′ Faggioli), Caidi, Speranza, Sales; Varas, Amadio, Ilari; Tulli (62′ Pietrantonio), Barbuti (66′ Fratangelo), Bacio Terracino

A disposizione: Calore, De Grazia, Paolucci, Milillo, Graziano, Diallo, Mancini. Allenatore: Tonino ASTA

Formazione ospite: 

VICENZA (4-3-3) Valentini, Malomo, Milesi, Crescenzi, Giraudo; Alimi, Romizi, Bangu (57′ Giacomelli); Di Molfetta (65′ Comi), Ferrari (81′ Tassi), De Giorgio

A disposizione: Fortunato, Costa, Bianchi, Magri, Giusti, Tardivo. Allenatore: Nicola ZANINI

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

15′ percussione di Tulli che mette la palla al centro, anticipato al momento della conclusione Bacio Terracino

24′ rasoterra di Ilari, Varas conclude verso lo specchio della porta ma la difesa del Vicenza ribatte il tiro

27′ traversone di Di Molfetta, Ferrari ostacolato riesce a fatica a girarsi e dunque a mettere in difficoltà Lewandowski 

29′ conclusione insidiosa di Varas da fuori area, palla che supera di poco la traversa

34′ Alimi raccoglie palla al limite dell’area del Teramo, la conclusione di prima intenzione scheggia il palo 

37′ ci prova Bacio Terracino sugli sviluppi di un calcio di punizione, tiro che impegna Valentini 

43′ De Giorgio mette palla al centro, Sales anticipa Di Molfetta e si rifugia in angolo 

SECONDO TEMPO

48' GOL DEL TERAMO: autore della rete Bacio Terracino che finalizza un dai e vai con Varas 

59′ gol annullato a Di Molfeffa, l’arbitro ha ravvisato un intervento falloso di Giacomelli su Varas 

71′ Giraudo travolto in area, rigore per i biancorossi 

73' GOL DEL VICENZA: rigore trasformato da De Giorgio 

76′ padroni di casa nuovamente vicini al vantaggio, il colpo di testa di Sales si stampa sul palo

83′ conclusione di destro di Giacomelli che sfiora l’incrocio dei pali

85' GOL DEL VICENZA: gran giocata di Giacomelli che si sbarazza di due avversari e col destro trafigge Lewandowski

 

Pagelle della partita "TERAMO-VICENZA"

Valentini 6: nel primo tempo respinge una conclusione dai venticinque metri a pugni chiusi e per il resto svolge solo ordinaria amministrazione. Incolpevole sul gol subito, è incerto nel cross che porta Speranza a colpire di testa centrando il palo. Malomo 6: partita sufficiente, senza spunti particolari ma nemmeno sbavature. Limita l’ex Tulli che di fatto non è mai pericoloso. Milesi 6: è il regista della linea difensiva che nella prima frazione sta troppo bassa non solo per colpa sua. Soffre Speranza nel gioco aereo, la sua una prova sofferta ma sufficiente. Crescenzi 6,5: azzera Barbuti, ed è sempre preciso negli anticipi e nelle chiusure. E’ uno di quelli che entro gennaio potrebbe lasciare Vicenza considerato che ha richieste anche dalla serie B. Giraudo 6: soffre il duo fornato da Varas e Bacio Terracino nel primo tempo, e nell’azione del gol del Teramo non riesce a metterci una pezza. Cresce nell’ultima mezz’ora in cui subisce il fallo da rigore, e combina bene con Giacomelli arrivando spesso sul fondo. Alimi  6,5: prova di sostanza con tanti palloni recuperati e subito giocati in avanti. Centra un palo nel primo tempo con un sinistro a giro, ed è utile di testa nelle palle ferme in fase difensiva. Romizi 7: è l’anima del centrocampo. Recupera una marea di palloni, tampona le situazioni complicate e rappresenta il punto di riferimento per i compagni. Ha tante richieste, ma se partisse la perdita sarebbe pesantissima. Bangu 5,5: Zanini gli concede una chance che lui sfrutta poco e male. Nel taccuino non finisce mai a prova di una prestazione incolore. Giacomelli 7,5: entra e cambia la partita. Fa l’assist a Giraudo nell’azione del rigore, calcia da limite alto di poco a portiere battuto, ed inventa letteralmente il gol della vittoria. La Virtus Entella e il Bari lo tentano, Zanini incrocia le dita. Di Molfetta 5,5: sulla fascia corre su e giù con ammirevole impegno ma con poco profitto. Segna un gol forse regolare che l’arbitro gli annulla per un precedente fallo di Ferrari su Varas. Comi 6: entra con il piglio giusto, lottando su tutti i palloni. In questo Vicenza è un giocatore importante che tutti si augurano possa restare. Ferrari 6: nel primo tempo riceve solo palloni sporchi e difficili da giocare spesso spalle alla porta. Ha una buona occasione in cui forse subisce fallo, e quando c’è da rimontare dà un discreto contributo. Tassi s.v.: Zanini lo inserisce per infoltire il centrocampo e lui svolge bene entrambe le fasi. De Giorgio 6: trasforma il rigore con freddezza e precisione e, pur non nella sua giornata migliore, dà sempre qualità alla manovra del Vicenza. Merita 10 per quanto sta facendo nello spogliatoio

All. Nicola ZANINI 7: una vittoria che vale tantissimo, centrata in condizioni molto difficili e dopo un mese in cui è successo di tutto. La squadra è contratta nel primo tempo, ma poi mostra una grande reazione che porta alla vittoria. L’unione e la compattezza del gruppo sono testimoniate dall’esultanza della squadra che invade la curva biancorossa dopo il gol di Giacomelli.


Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta. Assistenti: Vitantonio Lillo di Brindisi, Pierluigi De Chirico di Barletta.

Ammoniti: Alimi, Giacomelli, Bianchi (dalla panchina) del Vicenza

Spettatori: 1.329 di cui 227 provenienti da Vicenza 

Angoli: 2 - 2, Recuperi: 0' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: blu scuro. Maglia portiere: verde.

Temperatura ad inizio gara di circa 11 gradi, terreno in discrete condizioni.

Torneo: 
Serie C