BASSANO VIRTUS-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2017-12-09
Partita: 
BASSANO-VICENZA
Risultato: 
0-1
Reti: 
78' Ferrari (V) su rigore
Stadio: 
Rino Marcante di Bassano
Formazione locale: 

BASSANO VIRTUS (4-3-2-1) Grandi; Andreoni, Bizzotto, Pasini, Karkalis; Bianchi (81′ Bianchi), Salvi, Botta; Venitucci, Minesso (88′ Tronco); Diop (63′ Fabbro)

A disposizione: Falcone, Bonetto, Bortot, Stevanin, Zarpellon. Allenatore: Giovanni COLELLA


Formazione ospite: 

VICENZA (4-2-3-1) Valentini; Malomo, Crescenzi, Milesi, Giraudo; Alimi (90' Salifu), Romizi, De Giorgio (90′ Beruatto); Lanini (81′ Di Molfetta), Giacomelli (63′ Tassi), Comi (63′ Ferrari)

A disposizione: Fortunato, Costa, Bangu, Bianchi, Magri, Turi, Giusti. Allenatore: Nicola ZANINI

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

8′  conclusione di Diop di poco a lato

12’ De Giorgio ci prova dalla distanza, conclusione molto lontana dallo specchio della porta

18′ punizione di Lanini con palla al centro, il colpo di testa di Comi finisce fuori

20′ tentativo dalla distanza di Bianchi, palla morbida che non crea pericoli dalle parti di Valentini

27′ colpo di testa di Comi da angolo, balla debole e centrale

32′ Minesso ci prova di testa da buona posizione, Valentini fa sua la palla

35′ Lanini al volo da posizione defilata non inquadra la porta, la sfera colpisce la rete esterna 

SECONDO TEMPO

50′ conclusione di Minesso, Valentini in tuffo si rifugia in angolo

54′  tiro dalla distanza di Lanini, conclusione lontana dallo specchio della porta

77' Bizzotto trattiene in area Ferrari

78' GOL DEL VICENZA: dal dischetto lo stesso Ferrari trasforma 

84′ punizione di Venitucci pericolosa deviata dalla barriera  


Pagelle della partita "BASSANO VIRTUS-VICENZA"

Valentini 6,5: la sua è una prestazione attenta in cui è bravo a deviare ad inizio ripresa una pericolosa conclusione al volo dell’ex Minesso. Per il resto non deve compiere parate difficili, ma è sempre preciso e concentrato su ogni pallone. Malomo 6: torna a giocare da terzino destro, che lui sottolinea non essere il suo ruolo ma che riesce ad interpretare con la giusta applicazione. E, magari sarà solo un caso, con lui in campo in quella posizione non si subisce gol e la difesa è più solida. Crescenzi 6: deve vedersela con Diop prima e Fabbro poi, e con entrambi esce vittorioso dal duello. Concede poco, e non commette errori. Milesi 6: nelle ultime partire era finito sul banco degli imputati per evidenti errori commessi, evidenziando un calo di forma e di condizione. A Bassano mostra chieri segnali di ripresa. Giraudo 6: preferito a Beruatto, ricambia la fiducia con una prestazione positiva sia in fase difensiva che di spinta. Alimi 5,5: ritrova la maglia da titolare a centrocampo dove a livello agonistico c’è poco da rimproverargli. Ma è impreciso negli appoggi e troppo macchinoso nei movimenti. Salifu s.v.: cinque minuti a difesa della vittoria. Romizi 6: è il centrocampista che cerca di tenere in piedi il reparto anche se è un mediano e non un regista che servirebbe come l’aria a questa squadra. Ma il suo lo fa sempre, corre, tampona e riparte. De Giorgio 6: si sacrifica da interno di centrocampo dove non trova però la posizione e fa fatica. Altra storia quando va sull’esterno, dove attacca e difende dimostrando di dare tutto quello che ha. Beruatto s.v.: entra per coprire sulla fascia le avanzate del bassanese Andreoni. Lanini 5,5: una pregevole conclusione al volo nel primo tempo, e un paio di volate verso la porta avversaria. Poco, ma i palloni che gli arrivano sono scarsi ed imprecisi e questo lo limita molto. Di Molfetta s.v.: Zanini lo inserisce chiedendogli di chiudere e ripartire sulla corsia di destra. Giacomelli 5,5: nervoso e poco efficace. Non riesce mai a trovare un guizzo dei suoi consegnandosi alla inevitabile sostituzione. Tassi 6,5: entra subito nel match, con buon piglio e decisione. Contribuisce a dare un qualcosa in più alla suadra che la porta a conquistare i tre punti. Comi 5,5: non è stata la sua serata ma, a sua discolpa, c’è da sottolineare che gli sono arrivati pochissimi palloni giocabili. Ferrari 6,5: trova il primo gol con la maglia del Vicenza conquistando e trasformando il calcio di rigore che decide la gara. Dopo la rete difende bene un paio di palloni e per un soffio non arriva sul pallone che poteva portare al raddoppio.

All. Nicola ZANINI 6: torna al “colombiano 4-3-3” e i difetti della squadra rimangono ovviamente gli stessi. La palla gira troppo lenta, tanti tocchi inutili, e pochi suggerimenti in verticale per le punte. Di buono si è visto uno spirito più positivo, maggior compattezza, e voglia di soffrire. Ora c’è da dare un gioco alla squadra, più velocità e più verticalizzazioni. Contro l’Albinoleffe sabato al “Menti” tutti, lui per primo, si augurano di vedere dei passi in avanti nella prestazione. 


Arbitro: Gino Garofalo di Torre del Greco. Assistenti: Giuseppe Maccadino di Pesaro, Graziano Vitaloni di Ancona.

Ammoniti: Venitucci, Bizzotto (Bassano Virtus); Alimi (Vicenza) 

Spettatori: 2.200 di cui 754 nel settore ospiti, incasso non comunicato

Angoli: 6 - 3, Recuperi: 1' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: bianca. Maglia portiere: blu elettrico.

Serata fredda, temperatura ad inizio gara di circa 3 gradi, terreno in buone condizioni.

Torneo: 
Serie C