PORDENONE-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2017-11-24
Partita: 
PORDENONE-VICENZA
Risultato: 
3-2
Reti: 
18′ Ciurria (P), 40′ Sainz-Maza (P), 62′ Comi (V), 71' Lanini (V), 72′ Magnaghi (P)
Stadio: 
Ottavio Bottecchia di Pordenone
Formazione locale: 

PORDENONE (4-3-3): Perilli; Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Danza (63′ Lulli); Sainz-Maza (89′ Bassoli), Ciurria (71′ Berrettoni), Magnaghi

A disposizione: Zommers, Nunzella, Pellegrini, Visentin, Buratto, Silvestro, Martignago, Meneghetti. Allenatore: Leonardo COLUCCI


Formazione ospite: 

VICENZA (4-4-2) Valentini; Bianchi, Malomo, Milesi, Beruatto; De Giorgio, Salifu (84′ Alimi), Romizi, Giacomelli (77′ Ferrari); Giusti (45′ Lanini), Comi

A disposizione: Fortunato, Costa, Magri, Crescenzi, Giraudo, Turi, Bangu, Di Molfetta. Allenatore: Nicola ZANINI

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

6′ cross al centro di Danza, Ciurria di testa colpisce male e indirizza la palla lontano dalla porta

13′ Comi lancia Giusti in profondità, il difensore rientra mettendo fuori gioco la difesa neroverde e prova la conclusione: palla alta 

18′ GOL DEL PORDENONE: cross morbido di De Agostini, Ciurria questa volta non sbaglia e di testa porta i neroverdi in vantaggio

22′ ancora pericolosi i padroni di casa con Danza che ci prova dal limite: grande intervento di Valentini che nega il gol del raddoppio 

30′: poco o nulla da segnalare alla mezz’ora, unica occasione biancorossa  da registrare al minuto 13, con Giusti che spreca una buona azione personale 

34′ Comi ci prova dal limite, palla sopra la traversa 

40′ GOL DEL PORDENONE: palla persa da Beruatto al limite, raccoglie la sfera Ciurria che appoggia per Sainz-Maza: rasoterra non irresistibile del giocatore sul secondo che mette fuori causa Valentini

46′ mancino su punizione di Beruatto che mette in difficoltà Perilli

SECONDO TEMPO

51′ dagli sviluppi di un angolo, colpo di testa di Comi da posizione defilata che viene salvato sulla linea dai neroverdi

59′ destro potente dalla distanza di Romizi che si stampa sul palo

62'GOL DEL VICENZA: cross dalla destra di Bianchi su cui si avventa Comi che trova la deviazione vincente 

69′ Lanini si accentra e scarica il tiro, palla potente ma lontana dalla porta 

71' GOL DEL VICENZA: grande conclusione dal limite di Lanini che si insacca alle spalle di un incolpevole Perilli  

72′ GOL DEL PORDENONE: dagli sviluppi di un angolo, Magnaghi lasciato completamente solo stacca e di testa riporta i neroverdi in vantaggio 

86′ punizione defilata sulla sinistra di Burrai, palla direttamente nello specchio della porta: Valentini respinge 

87′ conclusione potente di Berrettoni che si spegne sul fondo 


Pagelle della partita "PORDENONE-VICENZA"

Valentini 5: l’insufficenza scaturisce dall’errore sul secondo gol del Pordenone in cui è mal piazzato e resta immobile ad osservare il pallone, non certo imprendibile, che entra in rete. Bianchi 5,5: primo tempo di sofferenza sulle avanzate di De Agostini, ma una ripresa positiva in cui serve anche l’assist per il gol di Comi. Malomo 5,5: non giocava da quasi due mesi e si vede che non è al top. Nel terzo gol del Pordenone Magnaghi salta da solo ma le responsabilità sembrano più del compagno di reparto. Milesi 5: vedi sopra. Nelle ultime partite è in calo di condizione e di rendimento e anche a Pordenone commette errori che finora non aveva mai mostrato. Beruatto 4: i primi due gol nascono da due suoi evidenti errori. Fino all’intervallo non ne azzecca una tanto che la sostituzione sembrava inevitabile. Zanini non lo toglie forse per non dargli una ulteriore mazzata a livello psicologico, e nella ripresa va meglio. Ma la prova resta gravemente insufficiente. De Giorgio 5,5: nullo (come la squadra) nel primo tempo, suona la carica dalla sua parte nella ripresa. Salifu 5: tocca tanti palloni, e in molte situazioni sbaglia e pasticcia troppo. Alimi s.v.: il tempo per una palla persa e per un fallo da ammonizione. Romizi 6: avesse vicino un compagno di valore anche le sue prestazioni ne trarrebbero giovamento. Il suo comunque lo fa sempre, stavolta colpendo anche un palo a portiere avversario battuto. Giacomelli 5,5: iumpegno e voglia di fare non in discussione, però la prestazione non è quella che serve in questo momento di grave difficoltà. Ferrari s.v.: entra per cercare di trovare il gol del 3 a 3 ma non riesce ad incidere. Giusti 5,5: nel primo tempo si vede poco, ha la palla del vantaggio ma la spreca. E’ incolpevole protagonista di una vicenda incresciosa in cui passa da un periodo in cui a Isola Vicentina era quasi fuori dal progetto, a titolare su indicazione di quella che potrebbe essere a breve la nuova proprietà. Paga, senza colpe, una situazione assurda. Lanini 6,5: entra e cambia la partita. Segna un gran gol travolto dagli abbracci dei compagni che sapevano bene quanto era accaduto giovedì. Comi 6,5: combatte, lotta e segna ancora. Purtroppo non basta ma non  certo colpa sua

All. Nicola ZANINI 6: la squadra sbaglia il primo tempo, ma ha una grande reazione nella ripresa purtroppo vanificata dal gol del 3 a 2 del Pordenone. Sceglie bene il modulo con due mediani, ma è indifendibile nella gestione di Giusti. 


Arbitro: Daniele Paterna di Teramo. Assistenti: Marco Della Croce di Rimini, Giacomo Pompei Poentini di Pesaro.

Ammoniti: Bianchi, Romizi, Alimi (Vicenza) 

Spettatori: 1.600 circa per un incasso di 12.860 euro

Angoli: 2-10, Recuperi: 1' p.t., 4'+1' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa. Maglia portiere: rossa.

Serata umida con un po' di foschia, temperatura ad inizio gara di circa 7 gradi, terreno in buone condizioni.

Torneo: 
Serie C