FERMANA-VICENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2017-10-15
Partita: 
FERMANA-VICENZA
Risultato: 
0-0
Stadio: 
Bruno Recchioni di Fermo
Formazione locale: 

FERMANA (4-4-2) M. Valentini;  Comotto (49′ Grieco), Clemente, Gennari, Sperotto; Petrucci, Doninelli (76′ Mane), Urbinati, Misin; Lupoli (76′ Cremona), Sansovini (86′ Akammadu)

A disposizione: Ginestra, Equizi, Franchini, Gasperi, Maurizi, Forò, Ciarmela, Da Silva. Allenatore: Flavio DESTRO


Formazione ospite: 

VICENZA (4-3-3) A. Valentini; Bianchi, Crescenzi, Milesi, Giraudo; Alimi, Romizi, Tassi (73′ Salifu); De Giorgio (62′ Di Molfetta), Ferrari (62′ Comi) Giacomelli (73′ Beruatto)

A disposizione: Fortunato, Costa, Magri, Turi, Bangu, Ferchichi, Lanini. Allenatore: Alberto COLOMBO

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

3′ azione centrale di Lupoli che apre per Misin, il cross del centrocampista da buona posizione termina addirittura in fallo laterale

10′ ancora Lupoli tra i più attivi tra i padroni di casa che tenta di superare Crescenzi al limite dell’area. Il difensore biancorosso fa buona guardia. Per ora gialloblu più intraprendenti 

17′ pericolosa azione condotta dai biancorossi con Ferrari che innesca Tassi sulla destra, il cross del centrocampista è per Giacomelli che viene anticipato di un soffio da Gennari. Marchetti però non concede l’angolo

Dopo circa venti minuti di gioco non ci sono state parate da parte dei due estremi difensori e nemmeno calci d’angolo 

22′ doppia conclusione dal limite di Doninelli e poi Misin entrambe rimpallate dalla difesa biancorossa. Successivamente il tiro cross di Petrucci viene parato a terra da Valentini 

27′ punizione qualche metro fuori area calciata da Giacomelli che si infrange contro la barriera

30′ su cross dalla destra di Petrucci, ottimo intervento difensivo di Bianchi che anticipa tutti e mette in angolo 

37′ ancora Petrucci che vince un rimpallo in area ma poi fortunatamente colpisce male e manda la palla sul fondo senza impensierire Valentini

40′ grande occasione sui piedi di De Giorgio che su un buco difensivo della Fermana può arrivare al tiro dalla destra. Risponde bene il Valentini di casa che respinge il diagonale ma si può tranquillamente parlare di una buona palla gol fallita dall’ex del Latina 

Non è certo una gran partita quella che si è vista finora in quel di Fermo, dove il Vicenza non ha fatto vedere molto eccettuato un diagonale di De Giorgio quasi in chiusura di primo tempo. Un po’ più intraprendenti i padroni di casa che però non hanno creato molto di più in avanti rispetto ai biancorossi. 

SECONDO TEMPO

2′ subito una occasione per i biancorossi con Alimi che dalla destra mette un buon pallone indietro al limite dell’area dove arriva Romizi che calcia un piatto destro debole e impreciso che esce lentamente sul fondo

9′ ancora una volta Petrucci , forse commettendo fallo su Giraudo, si presenta davanti a Valentini. Stavolta è bravo a chiudere Milesi rimpallando il tiro dell’esterno

12′ altra punizione calciata da Giacomelli da posizione favorevole e anche stavolta la palla colpisce la barriera

19′ sul terzo angolo del match per i padroni di casa, ci prova Sansovini da fuori area calciando altissimo

20′ Giacomelli dal limite dopo un dribbling su Urbinati, calcia trovando pronto Valentini alla respinta

25′ squadra di casa che sta esercitando la massima pressione arrivando al sesto angolo. Vicenza che sta tenendo ma con qualche difficoltà 

26′ ancora Petrucci che prova il destro dalla distanza, la palla esce senza creare problemi a Valentini

37′ su cross di Alimi , Comi viene anticipato dalla difesa di casa la palla arriva al limite a Romizi che però calcia sul fondo senza trovare lo specchio della porta  


Pagelle della partita "FERMANA-VICENZA"

Valentini 6: trascorre un pomeriggio in cui non deve compiere nessuna parata degna di tal nome. Nell’ordinaria amministrazione però è attento e concentrato come al solito. Bianchi 6,5: in crescita rispetto alle ultime prestazioni. E’ attento nella fase difensiva e si propone in avanti anche se la lentezza della manovra biancorossa non favorisce i suoi inserimenti. Milesi 6,5: altra prova positiva del centrale del Vicenza che sta attraversando un buon periodo di forma. Respinge gli attacchi di Sansovini e Lupoli e prova anche ad iniziare l’azione d’attacco con pur alterne fortune. Crescenzi 6,5: mezzo voto in più perchè stringe i denti e gioca pur non al meglio. In settimana si era allenato poco, ma la sua prestazione è stata senza dubbio positiva. Giraudo 5,5: soffre Petrucci e in un paio di occasioni si fa sorprendere fuori posizione. In avanti combina poco anche se non solo per colpa sua. Alimi 5,5: meglio rispetto a Reggio Emilia, un pò più partecipe alla manovra, e attivo in fase di recupero palla. E’ sua l’azione più bella della gara quando ad inizio ripresa in un fazzoletto siede l’avversario con un dribbling a rientrare e poi serve a Romizi un ottimo pallone che l’ex barese spreca malamente. Romizi 5,5: lotta, corre, contrasta ma sbaglia anche troppi passaggi. L’impegno è lodevole, i risultati meno. Tassi 5: rumina calcio senza alcun costrutto, tocca spesso il pallone al compagno vicino senza prendersi mai la responsabilità di qualche giocata in verticale. In fase di non possesso non si vede, una prestazione da dimenticare. Salifu 5,5: Colombo lo manda in campo perchè serve maggior fisicità ed agonismo ma della sua presenza non si avverte traccia. De Giorgio 5: l'ex Latina e Crotone è un giocatore importante in questa squadra e di conseguenza deve dare di più. A Fermo perde troppi palloni, non salta l’avversario e non riesce mai ad incidere. Di Molfetta 5: al centro tecnico di Isola Vicentina spesso mette il turbo e vola sulla corsia esterna, mostra velocità ed intraprendenza. Ieri, come altre volte, la sua presenza in campo è passata inosservata. Ferrari 5: sembra non essere in condizione, appare quasi svogliato, sta di fatto che è il lontanissimo parente del centravanti che tutti si aspettavano di vedere. Gioca spesso lontano dai compagni di attacco, ma questa non può essere una giustificazione alla sua prestazione a dir poco abulica. Comi 5,5: ci mette più grinta ed agonismo, ma anche lui non combina granchè. Giacomelli:6: come a Reggio Emilia l’unico che salta l’avversario e che costruisce qualcosa di concreto. Nella ripresa, dopo un’azione personale, calcia dal limite di destro un pallone che Mattia Valentini respinge a mani aperte. Beruatto 6: entra perchè la Fermana stava prendendo campo sfruttando il solito calo del Vicenza. Tampona con ordine senza però proporsi con efficacia in avanti.

All. Alberto COLOMBO 5,5: propone qualche variazione tattica con Tassi vicino a Romizi e Alimi spostato quasi vicino alla punta, ma la manovra è troppo lenta per mettere in difficoltà una squadra che sa chiudersi bene e ripsrtire con efficiacia (chiedere alla capolista Sambenedettese per conferma). Paga una condizione fisica precaria di molti giocatori, la scarsa forma di pedine fondamentali come De Giorgio e Ferrari e la mancanza di amalgama di un gruppo costruito da zero (e a rate …) in estate. Da un paio di settimane sta provando moduli alternativi, ma basterebbe andare a Isola Vicentina per capire come sostituendo alcuni interpreti e qualche posizione in campo, il risultato non cambia. 


Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido. Assistenti: Tiziano Notarangelo di Cassino, Simone Assante di Frosinone.

Allontanato: all'86' Zocchi (ds Vicenza) per proteste

Ammoniti: Comotto (Fermana); Ferrari, Comi (Vicenza) 

Spettatori: 1.631 totali (di cui 440 abbonati) per un incasso di 12.126 euro

Angoli: 8 - 1, Recuperi: 0' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa. Maglia portiere: blu scuro.

Giornata calda, temperatura ad inizio gara di circa 24 gradi, terreno in discrete condizioni.

Torneo: 
Serie C