VICENZA-PRO PIACENZA

| |
Stagione: 
2017-2018
Data: 
2017-07-30
Partita: 
VICENZA-PRO PIACENZA
Risultato: 
4-1
Reti: 
22' Barba (PP), 35' e 43' Giacomelli (V), 74' Malomo (V), 89' De Giorgio (V) su rigore
Stadio: 
Romeo Menti di Vicenza
Formazione locale: 

VICENZA (4-3-3) Valentini; Bianchi, Magri, Malomo, Beruatto; Bangu (72′ Giraudo), Alimi, Sbrissa; De Giorgio (89′ Barbosa), Giusti, Giacomelli (85′ Paiolo)

A disposizione: Costa, Magri, Viola, Milesi, Salifu. Allenatore: Alberto COLOMBO


Formazione ospite: 

PRO PIACENZA (4-4-2) Gori; Messina, Abbate, Belotti, Ricci; Bazzoffia (62′ Starita), Aspas (62′ Cavagna), La Vigna, Barba; Alessandro (77′ Monni), Mastroianni

A disposizione: Calandra, Cesari, Avanzini, Beduschi. Allenatore: Fulvio PEA

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

4′ dopo un lungo possesso palla del Vicenza, primo corner per il Pro che produce solo le lamentele per un tocco di mano giudicato troppo ravvicinato

6′ dall’esterno ci segnalano ancora 300 persone in coda mentre la Curva Sud è ora molto più nutrita ma silenziosa 

8′ l’incursione di Giacomelli frutta il primo corner. Il tiro dello stesso numero 10 finisce dall’altra parte del campo permettendo agli avversari di ripartire in contropiede che poi viene chiuso dalla retroguardia berica

9′ imperfetto l’intervento in due tempi di Valentini su un cross di innocuo di Bazzoffia 

I primi applausi sono per Bianchi, i primi rimproveri per Giacomelli

15′ primo tiro in porta per i biancorossi. Giocata “alla Giacomelli” con il tiro del numero 10 troppo debole e centrale

Mister Colombo si prodiga di indicazioni in particolare su Bangu, reo di non aiutare sufficientemente Beruatto che sta dimostrando di essere più propenso ad attaccare che a coprire

Primo quarto d’ora che lascia presagire il basso livello tecnico che la categoria riserverà. Poco da segnalare fino a questo momento se non qualche cross dalla destra di Bazzoffia 

18′ Giusti mette palla in mezzo, Sbrissa vince il primo contrasto ma a pochi metri da Gori il rimpallo non gli è più favorevole e l’occasione biancorossa sfuma senza nemmeno il tiro 

21′ la squadra di Pea lascia intravedere qualche trama di gioco e sfrutta gli esterni. Nell’occasione creata da Barba però Mastroianni commette fallo in area 

22′ GOL DEL PRO PIACENZA: scambio al limite, penetrazione centrale, Barba fa partire un rasoterra di destro che finisce sul lato destro di Valentini che si allunga invano

26′ contropiede fermato per posizione di fuorigioco di Mastroianni dopo il suggerimento di Alessandro. Nell’occasione dura ripresa da parte di Magri nei confronti di Beruatto che non è tornato a sufficienza 

28′ Giusti si ritrova la palla sui piedi, allarga per De Giorgio il cui traversone raggiunge Bangu dalla parte opposta. Il congolese prova a piazzarla con la palla che attraversa tutta l’area 

29′ Barba tira dopo un’azione prolungata, Valentini ancora non impeccabile 

31′ De Giorgio perde il tempo ma riesce a mettere palla in area, i biancorossi si disinteressano della sfera ma la retroguardia emiliana rischia la frittata su appoggio di testa maldestro

33′ Bianchi perde palla, Alessandro parte in accelerazione e fa partire da posizione centrale un rasoterra che Valentini non ha problemi a parare

34′ primo tiro dalla distanza. Alimi però non trova lo specchio 

Mentre la Sud -praticamente al completo- canta “Noi vogliamo gente che lotta” in campo -sponda Vicenza- si vede ancora gran poco. I biancorossi tengono molto palla al limite dell’area senza però riuscire a trovare il modo per scardinare la difesa avversaria

35′ GOL DEL VICENZA: tiro/cross di Bangu che trova la deviazione più o meno voluta da Giusti che di petto serve Giacomelli. L’esterno trova il lato opposto della rete di precisione. Non esulta ma si prende gli applausi del Menti

40′ Mastroianni perde tempo e in area piccola si fa soffiare il pallone da Bianchi. Giacomelli non sembra giocare sereno. Sugli spalti appena parte un rimprovero o un coro al suo indirizzo viene zittito dal resto dello stadio 

42′ PRO PIACENZA Messina mette palla in area, ancora una volta Bangu è in ritardo ma Mastroianni non ne approfitta e di testa spedisce palla oltre la traversa

43′ GOL DEL VICENZA: Bangu appoggia per Giacomelli che gira il match con una staffilata dal limite. Il ringraziamento del numero 10 va a tutto lo stadio 

La prima frazione si chiude -senza recupero- con il Lane in vantaggio nonostante l’iniziale gol di Barba. Giacomelli nel giro di 9 minuti porta avanti la squadra di Colombo che comunque dal punto di vista fisico sembra più indietro rispetto all’11 di Pea che corre molto di più 

SECONDO TEMPO 

51′ Malomo è il primo ammonito del match. Per lui fallo su Mastroianni

54′ sul lancio di Alimi Beruatto sceglie molto bene il tempo per anticipare l’avversario ma poi non è altrettanto tempestivo nel suggerire il pallone a Giusti

I biancorossi segnalano i primi segni evidenti della preparazione estiva. Su tutti De Giorgio, già visibilmente in difficoltà. In panchina però non ci sono grandi alternative 

57′ cross rasoterra di Giacomelli, Giusti prova a girarsi per trovare la porta ma il suo tiro viene rimpallato in angolo 

59′ gran lancio di Malomo che trova l’aggancio di Giacomelli in posizione di off-side 

61′ ammonito Aspas -rimasto a terra- colpevole di aver strattonato ripetutamente Giusti. Qualche disimpegno di troppo sbagliato da Bianchi che però poi ha il merito di tornare sempre sul pallone 

70′ cross dalla destra di Starita, Valentini -forse perché ostacolato irregolarmente- non trattiene il pallone alto

72′ forse la migliore azione di stampo biancorosso che però frutta solo un corner. Apertura per Giacomelli che mette un pallone rasoterra per Giusti che gira di prima intenzione, paratona di riflessi da parte di Gori 

74′ GOL DEL VICENZA sul tiro dalla bandierina il rimpallo finisce dalle parti di Malomo che da distanza ravvicinata con il piatto a mezza altezza batte Gori per il 3-1

89′ GOL DEL VICENZA: Giraudo è bravo a crederci, mette in difficoltà Gori che lo atterra. De Giorgio si presenta sul dischetto, il suo tiro sotto la traversa cala il poker biancorosso 

Nella prima uscita ufficiale il Vicenza liquida -più agevolmente del previsto- il Pro Piacenza meritandosi così il passaggio del turno contro il Foggia. La squadra di Colombo è ancora in costruzione con tutti i reparti che necessitano di innesti di qualità (almeno un centrale, uno che imposti il gioco e soprattutto una punta). Ovviamente da rivedere anche la forma fisica che non può certo ancora essere ottimale. Ma iniziare con una vittoria di così larga misura -e con gli applausi del proprio pubblico- non può che essere un buon punto di partenza. 

 

Pagelle della partita VICENZA-PRO PIACENZA

Valentini 6: incolpevole sul gol, ha una indecisione grave su un’uscita alta senza fortunatamente nessuna conseguenza. Nella ripresa svolge l’ordinaria amministrazione senza sbavature.Bianchi 6.5: qualche errore in fase di disimpegno a metà del secondo tempo a causa della evidente stanchezza dopo una serie di cavalcate sulla fascia destra. Mostra la solita attenzione e concentrazione, e non molla mai un pallone che sia uno. Malomo 6: non è al meglio e si vede perchè quando corre tende a zoppicare ancora leggermente. Mostra personalità e doti fisiche importanti per la categoria. Magri 6.5: magari non bello da vedere ma tosto ed efficace su tutti i palloni che vengono buttati dagli avversari nell’area biancorossa. Un combattente che ha dimostrato di poter far parte della rosa di mister Colombo. Beruatto 6.5: è arrivato solo tre giorni fa, ma è uno dei più in palla a livello fisico in quanto ha lavorato in tournee con la Juventus. Attacca sulla fascia mancina senza soluzione di continuità, e riesce anche a svolgere un buon lavoro in fase difensiva. Sbrissa 6: lotta e combatte su tutti i palloni, tanta quantità a volte a discapito della qualità. Ma non molla mai, e da quel punto di vista la prestazione è apprezzabile. Alimi 6: davanti alla difesa a volte si trova un pò a disagio, ma mostra un buon sinistro e discreta tecnica individuale. La condizione non perfetta lo penalizza, ma l’impressione è che mister Colombo punti molto su di lui. Bangu 6: all’inizio non trova la posizione e paga forse anche l’emozione dell’esordio al “Menti”. Come la squadra cresce dopo il gol dell’1 a 1, mostrando movenze e giocate di buon livello per la serie C. Giraudo 6: entra e subisce il fallo da rigore che De Giorgio trasforma per il 4 a 1 finale. De Giorgio 6: poco più di una sola settimana di allenamenti e a 34 anni gioca una partita intera dimostrando di stare bene. Qualità tecniche indiscutibili per la categoria e personalità, doti che serviranno al nuovo Vicenza. Barbosa s.v. tocca un pallone e l’arbitro fischia la fine del match. Giusti 6: non è un centravanti di ruolo e si vede, ma lui si adatta e qualcosa di buono riesce a combinare. Sfiora il 3 a 1 che arriva subito dopo sul calcio d’angolo nato da una grande parata del portiere avversario su un suo tocco a botta sicura sotto misura. Giacomelli 7: due gol e tante giocate importanti. Lotta e corre con voglia e determinazione e la gente (la maggioranza) biancorossa lo applaude. 85′ Paiolo s.v. entra a partita chiusa. Pochi minuti per mettersi in evidenza.

All. Alberto COLOMBO 7: l’inizio è tutto in salita perchè a centrocampo nessuno tiene le posizioni e le coperture sono un optional. Nel momento in cui il Vicenza si poteva sfasciare la squadra prende coraggio e minuto dopo minuto domina il match. Pur rimaneggiato è un Vicenza che piace per la sua voglia e determinazione, anche se è bene ricordare che le lacune da colmare restano e lo si deve fare quanto prima. Mancano almeno un centrocampista, e minimo due punte di peso e valore per la categoria. Il 4 a 1 non illuda ma, per come era conciato, il Vicenza si merita senza dubbio la sufficienza piena. 


Arbitro: Davide Andreini di Forlì. Assistenti: Alessandro Salvatori di Rimini, Alessandro Colinucci di CesenaQuarto ufficiale: Nicola Donda di Cormons.

Ammoniti: Malomo (Vicenza); Aspas (Pro Piacenza) 

Spettatori: paganti 2.356 per un incasso di 13.165 euro

Angoli: 5-5, Recuperi: 0' p.t., 3' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa (maglia della stagione 2016-17). Maglia portiere: verde (maglia della stagione 2016-17)

Temperatura ad inizio gara di circa 31 gradi, terreno di gioco in buone condizioni.

Torneo: 
Coppa Italia