VICENZA-NOVARA

| |
Stagione: 
2016-2017
Data: 
2017-04-24
Partita: 
VICENZA-NOVARA
Risultato: 
3-1
Reti: 
28′ Macheda (N), 40′ Ebagua (V), 63′ Bellomo (V), 71′ Orlando (V)
Stadio: 
Romeo Menti di Vicenza
Formazione locale: 

VICENZA (4-3-3) Vigorito, Pucino, Adejo, Esposito, D’Elia; Signori, Gucher (78′ Rizzo), Bellomo (72′ Siega); Orlando (73′ Vita), Ebagua, Giacomelli

A disposizione: Costa, Bogdan, Urso, Bianchi, Zivkov, Cernigoi. Allenatore: Vincenzo TORRENTE


Formazione ospite: 

NOVARA (3-5-2) Da Costa; Lancini, Scognamiglio (72′ Di Mariano), Troest; Dickman, Cinelli, Casarini, Selasi (72′ Chajia), Calderoni; Macheda, Galabinov (76′ Lukanovic)

A disposizione: Montipò, Chiosa, M. Kupisz, G. Adorjan, Koch, Nardi. Allenatore: Roberto BOSCAGLIA

Note: 

Fonte cronaca partita e pagelle www.biancorossi.net

PRIMO TEMPO

4′ azione offensiva di Giacomelli, assist per Ebagua che manda fuori la palla di poco

9′ doppia conclusione di Bellomo, la prima ribattuta da calcio di punizione, la seconda che si spegne fuori 

12′ cross di Pucino che diventa un tiro che finisce sull’esterno della porta

18′ tiro di Orlando deviato da un difensore del Novara, pallone che arriva tra le mani di Da Costa 

28' GOL DEL NOVARA: dagli sviluppi di un angolo, il Vicenza non riesce a spazzare la palla, il Novara sulla sinistra trova l'imbucata vincente con Macheda

33′ tiro-cross di Giacomelli non lontano dall’incrocio dei pali

35′ Galabinov ci prova dal limite, palla a lato

38′ Bellomo conclude alto un bello scambio al limite dell’area con Orlando 

40' GOL DEL VICENZA: Orlando imbeccato da un filtrante di Gucher mette un cross rasoterra dal fondo su cui si avventa Ebagua che infila Da Costa e ristabilisce la parità 

44′ Orlando si accentra e di sinistro sgancia la conclusione che Da Costa respinge 

SECONDO TEMPO

51′ apertura di Bellomo per Orlando, all’indietro pesca in ottima posizione Signori che di piatto spedisce di poco alta la palla

53′ D’Elia da posizione angolature prova a sorprendere Da Costa ma il portiere fa sua la sfera 

63' GOL DEL VICENZA: Orlando dal fondo pesca libero Bellomo, la conclusione del numero 16 mette fuori causa Da Costa e il Vicenza ribalta il match

71' GOL DEL VICENZA: Orlando ci prova da posizione leggermente defilata sulla trequarti,  il suo tiro è imprendibile e preciso: nulla da fare per Da Costa

80′ destro di Vita, Da Costa respinge in angolo

83′ espulso dalla panchina Torrente per proteste dopo un presunto tocco con braccio in area avversaria 

88′ Ebagua ruba palla, resiste alle trattenute del difensore ma a tu per tu con il portiere tira centrale

90'+1' colpo di testa di Vita da buona posizione, palla alta 

90'+3' Dickmann si libera e va al tiro, pallone alto

 

 

Pagelle della partita "VICENZA-NOVARA"

Vigorito 6: ogni tanto si ha l’impressione che ci sia qualche problema di intesa con i compagni di reparto, sulla competenza di alcuni palloni che transitano pericolosamente in area di rigore. Al netto di questo non viene mai severamente impegnato. Pucino 7: tiene la fascia con padronanza, senza soffrire Calderoni e spingendo con buona continuità. Al suo attivo anche un tiro cross che termina sul palo esterno. Adejo 6,5: forse poco deciso nell’ostacolare Macheda in occasione del gol del Novara, ma per il resto concede poco nulla in continuità con le ultime sue positive prestazioni. Esposito 7: annulla Galabinov che chiude la sua prestazione in anticipo, senza nulla di memorabile da raccontare. A pochi minuti dalla fine, in proiezione offensiva, va a recuperare un pallone con uno scatto perentorio che lascia ben sperare anche sulle sue condizioni fisiche. D’Elia 6,5: come Pucino dall’altra parte non concede spazi a Dickmann e impegna Da Costa con una conclusione da posizione defilata sugli sviluppi di un corner. In crescita anche sul piano atletico, la speranza è che da qui alla fine gli infortuni smettano di tormentarlo perché è indispensabile per questo Vicenza. Signori 7: ancora una volta si inserisce con tempestività in area, andando vicino al gol con un piatto sinistro che si alza di poco sopra l’incrocio. Non molla mai e soprattutto è lui che alza i ritmi, andando in pressing furioso non appena capisce che la squadra si sta rilassando troppo. Valore aggiunto del centrocampo. Gucher 6,5: entra in tutti e tre i gol del Vicenza ma in particolare nel primo ha il merito di inventare il filtrante col contagiri per Orlando. Rizzo 6: un quarto d’ora nel finale per non abbassare i ritmi a centrocampo. Bellomo 7: il voto è per il gol che porta in vantaggio i biancorossi e per una prestazione che, dopo un inizio così così, aumenta decisamente di livello con lo spostamento in posizione più avanzata operato da Torrente. Da zero in pagella invece i gesti fatti verso i distinti dopo il gol, in un momento in cui serve compattezza tra pubblico e squadra. Siega 6,5: ritorno in campo positivo a quasi cinque mesi  dall’infortunio, contro la squadra della sua città. Bentornato ad un giocatore che già aveva dimostrato di poter dare un contributo alla causa sotto il profilo sia tecnico che del dinamismo. Orlando 7,5: dopo un inizio che non lascia ben sperare, si sblocca in coincidenza con il gol del Novara: assist per il gol di Ebagua e di Bellomo, assist per l’occasione di Signori, gol personale con il suo tiro dalla distanza, specialità gia ammmirata contro la Spal. Come dicono gli americani , MVP della partita. Vita 6,5: cerca il gol personale per tre volte, trovando prima la respinta di Da Costa, poi Lancini sulla linea e infine alzando la mira su colpo di testa che non è proprio la sua specialità. L’avrebbe meritato ma speriamo sia rimasto in canna per una prossima occasione. Ebagua 6,5: si vede che non sta bene perché non gli riesce proprio il cambio di passo ma trova comunque un gol fondamentale e rimane in campo novanta minuti a dare battaglia. Nel finale ruba palla a Lancini e rimane in piedi caparbiamente sul tentativo di fallo del difensore, cercando la doppietta personale ma poi spara su Da Costa. Giacomelli 6,5: rispetto alla posizione occupata con Bisoli svaria molto di più su tutto il fronte d’attacco e sembra giovarsene, come del supporto in fascia del “gemello” D’Elia, anche se rispetto al Giacomelli migliore gli manca ancora lo spunto continuo nell’uno contro uno.

All. Vincenzo TORRENTE 7: fino al gol del Novara sembra un film già visto: Vicenza che crea senza segnare e avversari che aspettano e puniscono. La reazione al gol invece è un inedito che premia la gara dei biancorossi decisamente superiori ai piemontesi. Quattro punti in due partite, contro avversari in zona playoff, danno sicuramente fiducia e sono una piccola svolta, ma nelle ultime quattro gare, per arrivare almeno ai playout, non bisognerà sbagliare praticamente più nulla e mister e squadra ne sono consapevoli. 


Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano. Assistenti: Valerio Colarossi di Roma 2, Paolo Formato di BeneventoQuarto ufficiale: Gianluca Manganiello di Pinerolo.

Espulso: all'82' Vincenzo Torrente (allenatore Vicenza) per proteste

Ammoniti: Vita (Vicenza); Lancini (Novara) 

Spettatori: 8.105 totali per un incasso di 54.051 euro (5.630 abbonati per un rateo di 32.879 euro, 2.475 paganti per una quota di 21.172 euro)

Angoli: 8 - 5, Falli commessi: 9 - 12, Tiri in porta: 7 - 3, Tiri fuori: 8 - 2, Fuorigioco: 3 - 0, Pali-Traverse: 1 - 0, Possesso palla: 54 - 46, Recuperi: 2' p.t., 4' s.t.

Maglia giocatori: biancorossa. Maglia portiere: giallo fluo.

Serata fresca e a tratti ventosa, temperatura ad inizio gara di circa 14 gradi, terreno in buone condizioni.

Torneo: 
Serie B