VINICIO Luis de Menezes

| | |
Data di nascita: 
28/02/1932
Comune di nascita: 
Belo Horizonte (Brasile)
Presenze: 
141
Reti: 
69
Stagioni: 
1962-68
Note biografiche: 

da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Vinicio Luis De Menezes, 180 cm. di altezza per 78 kg. di peso, giocava centravanti. Non ha mai cambiato ruolo, lui sapeva e voleva giocare solo là davanti, col numero 9 sulle spalle.

Giunto in Italia a 23 anni, giocò a lungo nel Napoli mettendosi fin da subito in luce come grande realizzatore, arrivando secondo nella classifica cannonieri del 1956-57 e quarto in quella del 1957-1958. Generoso e potente in campo, si guadagno presto il soprannome di 'O lione da parte del pubblico partenopeo.

Nel 1960, dopo 5 stagioni a Napoli e 69 reti, passò al Bologna. Dopo una buona prima stagione fra i felsinei, l’anno successivo giocò solo poche gare, venendogli preferito il giovane Nielsen (che sarà poi per due volte consecutive capocannoniere della Serie A). Nell'estate del 1962 torna perciò sconsolato in Brasile, non avendo trovato alcun ingaggio presso le squadre italiane. Tuttavia è presto richiamato in Italia dai dirigenti del Lanerossi Vicenza che gli offrono un nuovo contratto.

L’avventura in biancorosso è per Vinicio come una seconda giovinezza: dopo un discreto primo anno, torna a segnare come ai tempi d’oro con 17 reti nel 1963-64, regalando ai biancorossi il sesto posto in assoluto e arrivando terzo fra i marcatori. Nel 1964-1965 è ancora decisivo per il decimo posto in campionato, mentre il suo grande anno è il 1965-1966: è inarrestabile con i suoi 25 gol che gli valgono il titolo di capocanoniere e al Lanerossi il quinto posto davanti a Milan e Roma.

Nell’estate del 1966 lascia Vicenza perché chiamato da Helenio Herrera alla corte della grande Inter. La sua avventura in nerazzurro non è però molto fortunata: disputa appena 8 partite in campionato realizzando un solo gol.

A 36 anni chiude la carriera nel "suo" Vicenza, oltrepassando la ragguardevole quota di 150 reti in Serie A e contribuendo con le sue reti all’ennesima salvezza consecutiva dei biancorossi. Notevole il suo bilancio all’ombra dei Berici: 141 gare e 68 reti che gli valgono il titolo di bomber biancorosso di tutti i tempi in serie A.

Ordine alfabetico: 
V