ACERBIS Paolo

|
Data di nascita: 
05/05/1981
Comune di nascita: 
Clusone (BG)
Presenze: 
1
Stagioni: 
2010-12
Note biografiche: 

da Wikipedia, l'enciclopedia libera (ultima modifica 05/09/2012)

Paolo Acerbis, (Clausone (BG), 05/05/1981), portiere di 202 cm. per 86 kg. di peso, destro, con i suoi 202 centimetri di altezza è attualmente fra i calciatori più alti del calcio professionistico italiano. Viene scoperto dall'Alzano con cui disputa, pur senza scendere mai in campo, la stagione 1998-99 di serie C1. Dall'annata successiva lega il suo nome a quello dell'Albinoleffe, in cui rimane dal giugno del 1999 all'estate del 2005: nelle prime tre stagioni come riserva, dalla stagione 2002-03 come effettivo. Viene confermato anche dopo la promozione in serie B della squadra bergamasca e nella stagione 2004-05 disputa 35 partite, tutte da titolare.

Nell'agosto del 2005, viene ingaggiato dal Livorno come secondo portiere riuscendo comunque ad esordire in serie A il 5 febbraio 2006.

Nell'estate del 2006 ritorna a difendere i pali dell'Albinoleffe, con il quale disputa il relativo campionato di serie B come titolare. La stagione successiva rimane inutilizzato, a causa di contrasti sul contratto, fino a gennaio, quando si trasferisce alla Triestina. Con gli alabardati in 6 mesi riesce a giocare una sola gara.

Il 12 luglio 2008 cambia nuovamente casacca firmando un triennale con il Grosseto dove è fortemente voluto dal suo ex tecnico Gustinetti. Dopo aver totalizzato 15 presenze tra i cadetti, nella sessione di mercato del gennaio 2009 si trasferisce a titolo temporaneo al Catania, in uno scambio di prestiti che porta a Grosseto Polito. Con la squadra etnea registrerà un'unica presenza, tra l'altro mediocre, sul campo del Bologna. Terminata la stagione in Sicilia, rientra al Grosseto, squadra di cui torna ad essere il primo portiere, nonostante una parentesi nel girone di ritorno in cui gli vengono preferiti a turno Caparco ed Aldegani, a causa di un calo di rendimento dovuto a numerosi acciacchi.

Il 31 agosto 2010 viene ceduto al Vicenza, dove in due anni colleziona una sola presenza ufficiale nell'ultima giornata di campionato 2011-2012 a Reggio Calabria subentrando gli ultimi minuti sul risultato di 0-3 per i biancorossi.

Nella stagione 2010-11 indossa la maglia numero 12. 

Nella stagione 2011-12 indossa la maglia numero 1.

Il 28 maggio 2012 viene arrestato con l'accusa di associazione a delinquere finalizzato alla truffa sportiva, nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse.

Ordine alfabetico: 
A