MARGIOTTA Massimo

| | |
Data di nascita: 
27/07/1977
Comune di nascita: 
Maracaibo (Venezuela)
Presenze: 
177
Reti: 
50
Stagioni: 
2001-03/gen. 2004-05/2008-10
Note biografiche: 

Massimo Margiotta, attaccante di 187 cm. per 90 kg. di peso con passaporto venezuelano, debutta nel 1994 con il Pescara in serie B dove gioca poco ma segna molto. Con la maglia della squadra abruzzese gioca altri due campionati cadetti, dove viene scarsamente impiegato.

Passato al Cosenza in serie C1 esplode con ben 19 gol in 33 apparizioni, contribuendo alla promozione diretta in serie B. Acquistato dalla Reggiana gioca in Emilia solo mezza stagione venendo acquistato dal Lecce, impegnato a salire nella massima serie.

Le sue qualità di bomber non passano inosservate, così viene acquistato dall'Udinese, con cui debutta in serie A. Ma è nelle Coppe che Margiotta sfoggia tutti i propri colpi. Nella Coppa Uefa 1999-2000 segna una sua doppietta in trasferta, contro il Bayer Leverkusen che permette alla squadra bianconera di superare il turno.

Nella stagione successiva 2000-01 Margiotta si conferma bomber di Coppa. In Intertoto è protagonista nella finale di ritorno contro i cechi del Sigma Olomuc. Nella stessa stagione in Coppa Uefa si segnala per un altro gol a tempo scaduto contro il Paok Salonicco che valse la vittoria per 1-0. Comunque con 6 gol in 11 presenze in Europa, Margiotta è uno dei bomber più prolifici della storia bianconera.

Acquistato in comproprietà dal Vicenza nell'estate del 2001, con il compagno d'attacco Stefan Schwoch, forma sulla carta una delle coppie gol meglio assortite del campionato di B, con la squadra berica che punta decisamente alla promozione diretta nella massima serie. La convivenza con il giocatore altoatesino è comunque difficile, e il Vicenza gioca una stagione anonima. Riscattato dall'Udinese, anche la stagione 2002-03 si presenta difficile con il tecnico Mandorlini che spesso gli preferisce Schwoch come unica punta, costringendolo spesso ad entrare a partita iniziata per risollevare match spesso compromessi nella prima parte di gara.

Nell'estate del 2003 viene dirottato al Perugia in serie A. Margiotta gioca in Umbria la prima parte della stagione, confermandosi però bomber di Coppa (4 gol), ma una serie di incomprensioni con il tecnico Cosmi, gli permettono di ritornare a Vicenza, dove aiuta la "banda Iachini" - così come era soprannominata la squadra vicentina costituita da tanti giocatori giovani al debutto in serie B - con la sua esperienza e i suoi gol a conseguire un'insperata (ad inizio stagione) e tranquilla salvezza.

All'inizio della stagione 2005-06 nuovi problemi finanziari della squadra vicentina, costringono i dirigenti al suo sacrifcio, e viene ceduto al Piacenza, ma l'esplosione del giovane Cacia lo costringono molto spesso alla panchina.

Rientrato al Vicenza, nel luglio 2006 viene ceduto al neopromosso Frosinone, contribuendo notevolmente alla salvezza della squadra ciociara. Per calcio-scommesse è stato squalificato, nell'estate del 2007, fino al 30 novembre seguente. Il 21 agosto 2008 ritorna al Vicenza firmando un biennale e accettando una lieve riduzione di ingaggio. Rimane in biancorosso fino al termine della stagione 2009-10.

È stato uno dei punti di forza della Nazionale Under 21 italiana, con cui partecipa alle Olimpiadi del 2000. Dal 2004, non avendo mai giocato con la Nazionale maggiore, viene convocato nella Nazionale venezuelana. Con la maglia dei vinotinto ha partecipato anche anche alla Copa America 2004 e alle qualificazioni per il Mondiale 2006.

Ordine alfabetico: 
M