Tiziano MORANDO

|
Reti: 
0
Stagioni: 
1945-1946
Note biografiche: 

Il prof. Tiziano Morando fu presidente dell' A.C. Vicenza nella stagione 1945-46.

Fino alla fine di luglio non si parla di calcio a Vicenza. Il campo è inagibile per alcune bombe cadute nel terreno di gioco che hanno provocato grandissime buche ed anche spogliatoio e tribune sono messe alquanto male. Ma il Comune si appresta velocemente a rimettere in atto ogni cosa e nel giro di qualche mese, almeno il terreno è rimesso in efficienza. 

L'8 agosto si riuniscono i più volenterosi e viene eletta la nuova Presidenza che dovrà studiare la possibilità di preparare la squadra al nuovo campionato di Serie A al quale l'A.C. Vicenza ha diritto di partecipare. Ad allenare viene chiamato ancora Piero Spinato. 

Il prof. Tiziano Morando è stato un ottimo giocatore ed ha indossato la casacca bianco-rossa per 117 partite come titolare del Vicenza e nella prima stagione dell'immediato dopo guerra, cioè nel 1945-46, ha diretto la Società in qualità di presidente. Dopo qualche settimana dalle elezioni, il prof. Morando è stato affiancato da un quadrumvirato (cav. Silvio Griggio, rag. Pizzinato, cav. Gino Gastaldon e il march. Antonio Roi) data la situazione veramente precaria del momento.

Il prof. Morando racconta:

"Accettato con molte insistenze l'incarico di Presidente, mi prese subito una grande preoccupazione, perchè eravamo in situazioni veramente precarie dal lato economico e con le attrezzature a catafascio. Fortunatamente alcuni amici erano sempre al mio fianco ed inoltre ho avuto la fortuna di prendere a "braccetto" l'impresario Tiso, che ho dovuto aiutare a derimere una grossa "grana" causata da lavori eseguiti per conto dell'esercito tedesco. I lavori per il ripristino del campo vennero così eseguiti a tempo di "record" tanto è vero che riuscimmo a disputare la prima partita di campionato, in casa contro la Sampiedarenese, già al 14 ottobre. Poichè non potevo disporre di cifre rilevanti per garantire il fido bancario, ho trovato fortunatamente il solito march. Antonio Roi, e gli industriali Gresele e Beltrame, che ci hanno dato una mano. A fine stagione la cassa sociale dava però un saldo attivo di ben 1800 lire. Ma che "fifa la mia, nel prendere la responsabilità della Società."

 

Tiziano Morando inizia la sua storia di calciatore in biancorosso nel campionato di Seconda Divisione 1927-28. In questa stagione i berici chiudono mestamente in ultima posizione ma una riforma federale che prevede la ristrutturazione dei campionati, permette al Vicenza di non retrocedere: Morando esordisce il 19 febbraio 1928 in Rovereto-Vicenza (4-2).

Veste la maglia vicentina fino al termine della stagione 1930-31; nella stagione 1931-32 non appare nella rosa berica salvo riapparire nel campionato di Prima Divisione 1932-33 fino alla fine del campionato di serie C 1935-36 al termine del quale appende le bullonate al chiodo.

Nella stagione 1945-46 verrà eletto presidente pro-tempore del Vicenza.

Ordine alfabetico: 
M